Skip to content

20 cose da NON fare durante il tuo viaggio in Thailandia

 

In un’altra occasione abbiamo parlato di cosa portare nel bagaglio in Thailandia, e anche se cerchiamo sempre di dare più consigli possibili, in questo post ne vedremo altri e rivedremo 20 consigli per viaggiare in Thailandia e gli errori che dovresti non fare la tua avventura attraverso questo paese.

Errori come fare gesti considerati maleducati nella loro cultura, non pianificare un percorso appropriato o vestirsi in modo errato, tra gli altri.

Consigli per viaggiare in Thailandia

Sapevi che la Thailandia è uno dei paesi migliori in cui fare lo zaino in spalla ?

Non importa se il tuo viaggio durerà due o tre settimane, un mese, diversi mesi o indefinitamente. Per viaggiare in Thailandia in modo più calmo, sicuro e soprattutto conoscendo meglio il paese, devi sapere alcune cose che includiamo di seguito:

1. Non sapendo di quali documenti avrai bisogno

E il passaporto, il visto o la patente di guida internazionale?

Passaporto

Logicamente avrai bisogno del tuo passaporto valido e inoltre dovrà essere valido per i prossimi 6 mesi.

Visto

Ti consigliamo di informarti in anticipo se avrai bisogno di un visto per poter entrare e uscire dal Paese.

Nel caso di cittadini spagnoli, non è richiesto il visto per entrare in Thailandia se rimani meno di 30 giorni come turista (arrivando in aereo o via terra).

I cittadini di Perù, Brasile, Canada, Francia, Germania, Stati Uniti non hanno bisogno di visto. In questo link puoi vedere l’elenco completo dei paesi che non necessitano di visto per viaggiare in Thailandia.

Poiché non hai bisogno di un visto, dovrai solo compilare un modulo chiamato «Carta di partenza», che solitamente viene fornito dalle compagnie aeree durante il volo. Quindi, quando si passa attraverso il controllo dell’immigrazione, devono timbrarlo e fissarlo sul passaporto.

occhio! in caso contrario, stai molto attento a non perderlo! poiché te lo chiederanno di nuovo quando lascerai il paese.

Inoltre, gli stranieri che hanno questa esenzione dal visto devono avere almeno 10.000 baht (€ 262) a persona e 20.000 baht (€ 524) per famiglia, al fine di dimostrare di avere risorse finanziarie sufficienti per pagare il soggiorno in Thailandia.

Patente di guida internazionale

Se invece si intende noleggiare un veicolo è necessaria la patente di guida internazionale, che va richiesta presso qualsiasi Questura previo appuntamento.

Anche se è vero che quando si noleggia una moto in Thailandia di solito non la chiedono, è altamente raccomandato in caso di incidente o per evitare una multa.
passaporto e visto

2. Non mantenere determinate misure igieniche

Forse è il paese del sud-est asiatico meglio preparato per il turismo, ma ciò non significa che ci siano grandi differenze con l’Europa in termini di igiene.

Vaccini

Se viaggi dall’Europa, oggi non esiste un vaccino obbligatorio per viaggiare in Thailandia, ma ce ne sono alcuni altamente consigliati:

  • Epatite A
  • Epatite B
  • Tifo
  • Tetano
  • Difterite
  • Triplo virale
  • Febbre gialla: solo se sei stato in un paese in cui la malattia è stata endemica nell’ultimo anno, come l’ Argentina o il Cile (sono incluse anche le scale).
  • Antimalarico contro la malaria: nel caso in cui rimarrai per un po’ al nord (Chiang Mai o Chiang Rai).

La prima cosa che ti consigliamo è di controllare la tua tessera vaccinale per vedere per quali sei già stato vaccinato, dato che avresti potuto averne la maggior parte da quando eri bambino. E la seconda cosa è andare al tuo centro sanitario in modo che il tuo medico possa guidarti nel processo di vaccinazione.

Tieni inoltre presente che normalmente è richiesta la vaccinazione almeno un mese prima del viaggio.

Altri consigli

Uno dei consigli che puoi leggere in molti posti è di non bere l’acqua del rubinetto, così come di evitare di mangiare cibi che contengono quest’acqua. È il caso delle insalate, della frutta con la buccia, del ghiaccio nella bevanda.

Se vuoi essere ancora più sicuro di non sentire il sapore dell’acqua contaminata o che può farti ammalare, puoi anche usare l’acqua in bottiglia per cose come lavarti i denti.

3. Non controllare le condizioni del bagaglio presso le compagnie aeree

Questo è qualcosa che consigliamo sempre nel nostro blog, ed è che ogni compagnia aerea può avere diverse misure, peso e condizioni nel bagaglio.

Inoltre, non dovrai solo controllare le condizioni del volo principale (anche se fai scalo e cambi compagnia), ma anche i voli interni che probabilmente farai per spostarti da un punto all’altro del Paese.

Se hai bisogno di maggiori informazioni su questo argomento, puoi dare un’occhiata alla nostra pagina delle compagnie aeree, dove includiamo le condizioni del bagaglio di ciascuna.

Oltre a questo post in cui consigliamo i migliori zaini per lo zaino in spalla e non per la fatturazione. Perché sì, ti consigliamo di viaggiare in Thailandia con uno zaino e di non farlo con una valigia. Lo troverai infinitamente più comodo in questo tipo di viaggio

4. Non avere una buona guida di viaggio

Improvvisare in viaggio è fantastico, ma se il tuo soggiorno è limitato, che siano 10, 15, 30 giorni. probabilmente non avrai tempo per vedere tutto quello che vuoi, spendi più soldi del dovuto e a volte ti siedi anche giù Un po’ perso.

Per evitare questo e per sfruttare al meglio il tuo viaggio, entrare in contatto con il Paese, con le persone, stabilire un percorso di viaggio, sapere in anticipo qual è il prezzo delle cose e sapere quali posti non puoi perdere, quello che consiglia è di avere un buon guida di viaggio.

Una buona  guida turistica della Thailandia ti aiuta in questo e molto altro. Saprai tutto ciò di cui hai bisogno prima di partire per il Paese dei sorrisi, consigli di viaggio, dove dormire, dove mangiare, cosa vedere e fare, percorsi suggeriti per esplorare il Paese da Nord a Sud. Oltre a poterti consultalo mentre sei in viaggio.

Vale a dire, è un alleato essenziale per  viaggiare in Thailandia da soli.

viaggio in thailandia guida di viaggio

In breve, preparare e pianificare adeguatamente un viaggio in Thailandia ti aiuterà a ottenere il massimo dalla tua vacanza e a poter viaggiare da solo con un viaggio su misura.

5. Non pianificare un percorso di viaggio adeguato

Allo stesso modo, c’è chi preferisce viaggiare completamente all’avventura e pianificare il meno possibile, per dar vita all’improvvisazione. La verità è che in questo modo vengono fuori le esperienze migliori e più speciali.

Ma non tutti i viaggiatori possono permettersi di rimanere abbastanza a lungo per approfittare di un paese in viaggio d’avventura, né tutti amano questo tipo di turismo.

Ad esempio, se hai intenzione di fare un viaggio di 15 giorni in Thailandia,l’ideale è stabilire quali sono i luoghi che visiterai e fare una sosta. Stiamo parlando del fatto che probabilmente hai percorso migliaia di chilometri dall’Europa per visitare un Paese che è lungo circa 2.000 km da nord a sud.

Per questo ti aiuterà anche avere una buona guida di viaggio per la Thailandia. In questo modo puoi stimare quanti giorni stare in ogni luogo e se ti fa comodo visitare le spiagge dell’est o dell’ovest, stare più giorni a Chiang Mai o anche visitare Chiang Rai e alcune città del nord, se visiti Ayutthaya e Sukhothai o solo una delle due antiche capitali.

Pianificare un percorso attraverso la Thailandia ti permetterà anche di definire il tipo di turismo che preferisci fare; se hai voglia di più avventura e natura, un viaggio più culturale e gastronomico, un viaggio benessere o semplicemente un viaggio per riposarti senza fare nulla su alcune delle migliori spiagge del mondo.

D’altra parte, a seconda della stagione dell’anno in cui viaggi, saprai quali sono i luoghi più consigliati da vedere.

6. Non devi mai offendere la famiglia reale thailandese

La famiglia reale thailandese è un’istituzione intoccabile e offendere in qualsiasi modo o parlarne male o del re stesso è punibile con anni di carcere.

Vedrai come ti renderai conto della grande importanza della figura del Re quando camminerai per alcune strade e troverai ovunque immagini e dipinti molto decorati con i suoi ritratti. O anche a volte puoi trovare l’immagine del Re su alcuni siti ufficiali.

D’altra parte, qualcosa di molto curioso per gli occidentali è che l’inno nazionale thailandese suona due volte al giorno. Viene suonato ovunque attraverso gli altoparlanti e automaticamente tutti i thailandesi si alzano per cantarlo.

Si può dire che la Thailandia si ferma per qualche istante, ma appena finisce ognuno torna ai propri affari come se niente fosse.

Si raccomanda anche a te come turista di aderire e rispettare le loro usanze.

7. Non guidare in taxi senza tassametro

Anche il mondo dei taxi in Thailandia è molto speciale e merita una menzione a parte.

Tutte le città e soprattutto Bangkok sono piene di taxi dai colori vivaci che vogliono portare i turisti da un posto all’altro. A volte ti sentirai persino invaso, ma allo stesso tempo questo rende molto più facile girare il paese.

Il servizio taxi in Thailandia è particolarmente economico se lo si confronta con i paesi europei. Con solo un paio di euro puoi spostarti da un capo all’altro della città mentre ti raffreddi con l’aria condizionata.

Anche così, in questo settore c’è il picaresco e cercheranno di farti pagare un po’ di più. Per evitare che ciò accada, insistete affinché i tassisti utilizzino il tassametro in modo che i prezzi applicati siano quelli ufficiali. Altrimenti, dovrai contrattare sul prezzo, che normalmente è più alto senza metro.

Se resistono, non preoccuparti! ci sono molti taxi in Thailandia. Stare a pochi metri dai punti molto turistici (come l’uscita dei templi) e tentare ancora la fortuna

Qualcosa di simile accade con il Tuk Tuk, il veicolo thailandese più tipico, ma diventa enormemente costoso quando verrà utilizzato da un turista.

informazioni sul viaggio in Thailandia

8. Non noleggiare un tour in cui gli animali vengono maltrattati

Sebbene sempre più turisti siano consapevoli di questa causa, molte volte inconsapevolmente affittano tour o escursioni che non rispettano gli animali e addirittura li maltrattano per generare maggiori profitti.

In Thailandia succede con gli elefanti, simbolo nazionale, e anche con le tigri. È consigliabile informarsi molto bene prima di assumere queste attività, che hanno anche una grande richiesta.

9. Entrare nei templi con abiti inappropriati

Per darvi un’idea dell’immensa importanza dei templi in Thailandia, in totale ci sono più di 4.000 templi sparsi in tutto il Paese.

Durante il tuo viaggio entrerai in più di uno e più di due sì o sì, perché alcuni come Il Grand Palace,Il Tempio dell’Aurora o Il Tempio del Buddha Sdraiato sono tra le attrazioni turistiche più importanti del paese.

Quindi tieni a mente queste cose:

  • Non è consentito entrare nelle tempie con canotte o pantaloncini. Le spalle e le ginocchia devono essere coperte.
  • Le scarpe non possono entrare nel tempio. Le scarpe vengono lasciate all’ingresso insieme a quelle di tutti gli altri (è completamente sicuro lasciare le scarpe fuori dal tempio in questo paese).
  • Assolutamente tutti i buddha sono ricevuti allo stesso modo; i piedi non possono essere nella direzione del buddha né possono essere incrociati. Quindi è meglio inginocchiarsi con i piedi all’indietro. Inoltre, non è consentito avvicinarsi a un Buddha per abbracciarlo o scattare una foto.

D’altra parte, devi anche rispettare i monaci. Questi non possono essere toccati da una donna o ricevere nulla da loro direttamente dalla mano.

Queste regole sono un po’ in contrasto con la nostra cultura, ma sono così e dobbiamo rispettarle.

consigli di viaggio in thailandia

10. Salta la zuppa Pad Thai o Tom Yum

La cucina thailandese è conosciuta e apprezzata in tutto il mondo, e non è da meno. È vario, ricco e gustoso. E se ciò non bastasse, mangiare in Thailandia può essere molto economico e ci sono innumerevoli posti tra cui scegliere (si può mangiare con circa 5 euro quasi ovunque).

I thailandesi amano mangiare sempre e ovunque e, come nella maggior parte dei paesi asiatici, la gastronomia è molto importante nella loro cultura. Tanto che invece di chiederti come stai? Mi chiedono , hai già mangiato?

Quindi, oltre al riso, non hai scuse per non provare i due piatti più famosi; il Pad Thai e la zuppa Tom Yum.

I Pad Thai sono noodles saltati in padella con soia, uova, tofu e arachidi.

La zuppa Tom Yum contiene pollo, funghi, lime, aglio, semi di soia, latte di cocco e tutte le possibili spezie e condimenti. È una vera esplosione di sapori dolci, salati e speziati.

Consigli di viaggio in Thailandia

11. Cambia valuta in aeroporto

Non ti diciamo di non farlo se è inevitabile e hai bisogno urgente di soldi. Ma la verità è che nelle località turistiche della Thailandia ci sono molte case di cambio. E di solito sono molto economici rispetto ai prezzi dell’aeroporto.

Se invece prelevi denaro dal bancomat, ti addebiteranno una commissione fissa, che puoi evitare se vai in banca e chiedi il denaro allo sportello.

12. Non conoscere il tempo in Thailandia

Anche se non c’è tanta differenza tra le stagioni come può esserci, ad esempio, in Spagna, ci sono alcune variazioni che potrebbero condizionare il tuo viaggio in un certo modo. Ecco perché consigliamo di conoscere il clima della Thailandia prima di scegliere una data.

In Thailandia il clima è tropicale e ci sono tre diverse stagioni:

  • Stagione fresca (novembre, dicembre, gennaio e febbraio): di solito piove poco e le temperature sono le più basse che si vedono durante tutto l’anno (circa 30º).
  • Stagione calda (marzo, aprile e maggio): sono i mesi con le temperature più elevate.
  • Stagione delle piogge (giugno, luglio, agosto, settembre e ottobre): le temperature scendono un po’ ma c’è molta umidità, il che aumenta la sensazione di imbarazzo. La solita cosa è che le piogge sono abbondanti ma durano una o due ore al giorno.

Per quanto riguarda il periodo migliore per viaggiare in Thailandia dalla Spagna, nessuno di loro è buono. Per la temperatura consigliamo la stagione fresca, ma per il prezzo consigliamo la stagione calda o piovosa.

Naturalmente, quando si viaggia in Thailandia ad agosto, i prezzi dei voli probabilmente aumenteranno notevolmente.

miglior guida turistica della thailandia pdf

13. Non usare repellente per zanzare

È quello che ha il clima tropicale. Le zanzare sono sempre in agguato. Soprattutto al tramonto.

Si consiglia di utilizzare un repellente speciale per le zanzare tropicali, come questo di Relec o questo di Goibi.

Inoltre, nonostante il caldo, aiuterà indossare abiti a maniche lunghe e pantaloni lunghi traspiranti per evitare anche i morsi.

14. Non visitare i mercati thailandesi

I mercati fanno parte dell’identità thailandese. Ce ne sono in ogni città, notte e giorno, e sono assolutamente da vedere, anche solo per vedere l’atmosfera che vi si respira.

Nei mercati di solito ci sono bancarelle di ogni tipo; bancarelle con cibo vario fatto al momento, bancarelle di abbigliamento, bancarelle di artigianato, bancarelle di massaggi.

Alcuni dei più famosi sono il grande mercato di Chatuchak, i fine settimana nel nord di Bangkok e il mercato notturno di Chiang Mai.

15. Non attraversare la strada senza guardare

La Thailandia è un paese sicuro in termini di violenza, furto. ma non tanto per il traffico. La verità è che i pedoni non sono molto presi in considerazione e i veicoli di solito non si fermano per il tuo passaggio. Nemmeno alle strisce pedonali.

Quindi stai doppiamente attento quando attraversi la strada e non fidarti di loro per fermarti.

viaggia da solo in Thailandia informazioni e suggerimenti

16. Non imparare a contrattare

Nella nostra cultura europea succede raramente, ma contrattare in Thailandia è la cosa più normale del mondo. Quindi non tagliarti quando vai a fare la spesa e offri un prezzo inferiore a quello proposto.

Si consiglia di offrire metà di quanto suggerito per concludere ad un prezzo intermedio. Ed è molto comune contrattare nei mercati e nei veicoli che non utilizzano il tassametro.

17. Non godere dei massaggi thailandesi

Chi non ha voglia di un massaggio rilassante dopo una lunga giornata trascorsa a camminare nel rigido clima thailandese?

Anche i massaggi in Thailandia sono molto comuni. Puoi trovarli quasi ovunque e i prezzi, sebbene dipendano dal luogo, di solito sono molto convenienti.

Puoi trovare centri massaggi a livello della strada, centri di lusso, nei mercati, sulle spiagge. E i due massaggi più popolari sono il massaggio alle gambe e il massaggio thailandese.

Quest’ultimo è un tipo di massaggio decontratturante che non tutti sanno fare bene, dato che può essere un po’ aggressivo, ma vale la pena provare l’esperienza

18. Non stipulare un’assicurazione di viaggio

Molti viaggiatori non stipulano un’assicurazione di viaggio durante le loro vacanze. La nostra raccomandazione è di avere una buona assicurazione quando possibile, specialmente per i viaggi in altri continenti, dove nessuna assicurazione medica ti copre.

Inoltre, esiste un’assicurazione speciale per i viaggiatori zaino in spalla, come IATI, che copre anche gli incidenti negli sport d’avventura, il furto e il danneggiamento dei bagagli o ritardi e cancellazioni di mezzi di trasporto, tra le altre cose.

19. Noleggia una moto senza esperienza

Sai che la Thailandia è il secondo paese al mondo dove muoiono più persone per incidenti stradali?

Questo può darti un’idea che il noleggio di un veicolo, sia esso un’auto o una moto, richieda una responsabilità speciale.

In alcuni luoghi, soprattutto nelle zone più rurali, è molto comune che i turisti noleggino una moto per spostarsi, ma è sconsigliato farlo se non si è abituati alla guida di questo veicolo.

Inoltre, essendo straniero, sarà difficile risolvere eventuali contrattempi con le agenzie di noleggio locali e la polizia.

20. Non cercare di integrarsi nella loro cultura

Infine, questa raccomandazione è per qualsiasi viaggio che viene fatto, ma in Thailandia è particolarmente vantaggioso e facile da integrare con la società.

Per fare ciò, puoi:

  • Impara alcune parole di base della lingua (ciao, arrivederci, grazie, per favore, non piccante.). A chi non piace vedere come un turista si sforza di integrarsi nel suo paese?
  • Puoi anche seguire corsi di cucina per conoscere concetti e piatti della cucina thailandese. Questa attività è molto popolare tra i viaggiatori.
  • Come accennato in precedenza, cerca di alzarti in piedi quando suona l’inno nazionale, proprio come fanno loro.
  • Scopri anche come i thailandesi si salutano, unendo le mani come se stessero pregando, chinando leggermente il capo e mai con una stretta di mano o un bacio come facciamo in Occidente.
  • Viaggia in concomitanza con una vacanza, come Songkran o il capodanno buddista. Una festa in cui si lancia dell’acqua per rinfrescarsi e divertirsi. È celebrato soprattutto nelle aree di Khao San Road e Silom di Bangkok ea Chiang Mai.
  • Partecipa a una partita di Muay Thai e goditi un’atmosfera unica.
  • Ricorda che toccare la testa di qualcuno è un gesto maleducato, quindi ti consigliamo di non farlo.

Prenota qui il tuo volo

  Windrose Airlines: la compagnia aerea che ti porta in volo con stile