Skip to content

Se vuoi andare a Cartagena de Indias!

 Durante tutto l’anno le temperature oscillano tra i 28°C e i 32°C (con un’umidità del 90%). Sempre.

Il clima è tropicale, quindi l'”inverno” e l'”estate” non differiscono per grandi variazioni di temperatura, ma per le probabilità di pioggia. Detto questo, la stagione alta va da gennaio a marzo (che è anche la stagione secca) e da metà giugno ad agosto.

Aprile-maggio e ottobre-novembre sono i mesi meno consigliati per viaggiare a Cartagena a causa del clima (ma sono ottimi per trovare più disponibilità e prezzi migliori). Siamo appena tornati (fine ottobre) e anche se è vero che ha piovuto parecchio, sono state piogge intermittenti, abbiamo ottenuto tariffe più basse e non abbiamo sofferto troppo camminando sotto il sole.

Come arrivare a Cartagena de Indias?

Viaggiare a Cartagena in aereo

L’aeroporto di Cartagena è internazionale, quindi molte compagnie aeree offrono voli, che non necessariamente passano per Bogotà.

Dall’Italia non ci sono voli diretti, ma è possibile arrivare con Lan, Avianca, Iberia o KLM, facendo le rispettive scale. Se sei già in Colombia, Wingo offre voli low cost da Medellín, Cali e Bogotà.

Viaggiare a Cartagena in autobus

Se ti trovi già in Colombia, Cartagena è ben collegata al resto del paese, anche se i viaggi solitamente sono lenti a causa delle condizioni delle strade e del traffico.

Se hai la possibilità, ti consiglio di investire un po’ di più e volare: risparmierai molte ore di autobus che potrai invece dedicare alla spiaggia.

Dove cambiare denaro a Cartagena?

La moneta ufficiale della Colombia è il peso colombiano (COP) e al momento in cui è stata scritta questa guida, il tasso di cambio era di 1 USD = 4300 COP. In qualsiasi ufficio di cambio è possibile cambiare valuta, e sia a Bocagrande che dentro le mura della Città Vecchia ci sono uffici autorizzati a farlo.

È consigliabile portare con sé dollari o euro. Anche se è possibile cambiare pesos argentini, il tasso di cambio è molto sfavorevole.

È possibile pagare con carta di debito o credito?

Un’altra opzione è gestirsi con la carta di pagamento. È possibile pagare o prelevare denaro presso qualsiasi bancomat che appartenga alla stessa rete.

Anche se teoricamente basta avvisare la banca prima di viaggiare, a volte alcune banche bloccano i loro conti senza molte spiegazioni, e bisogna aspettare uno o due giorni per poter prelevare nuovamente. Se hai intenzione di viaggiare a Cartagena e intendi pagare con carta, ti consiglio di portare anche un po’ di contanti.

Trasporti a Cartagena de Indias

Come arrivare dall’aeroporto di Cartagena al centro della città

L’Aeroporto Internazionale Rafael Núñez si trova a 5 chilometri dal centro storico della città e, anche se riceve voli da diverse parti del mondo, è un aeroporto piccolo quindi è molto facile orientarsi.

  Cartagena de Indias: 7 giorni di avventure imperdibili!

Appena fuori troverai i taxi. Se viaggi di notte o non ti senti a tuo agio salendo su qualsiasi auto, puoi prenotare un trasferimento in anticipo.

Tuttavia, l’opzione più economica è uscire a piedi dall’aeroporto e camminare fino alla Calle 70, dove passano frequentemente i taxi e si può negoziare il prezzo. Il viaggio dall’aeroporto alla città amurallata costa tra 20.000 COP e 25.000 COP.

Come spostarsi a Cartagena

Se vuoi visitare i luoghi più iconici (Getsemaní, Città Vecchia, Castello di San Felipe) e non ti dispiace camminare, tutte le distanze possono essere percorse a piedi.

Se sei stanco dell’umidità e del caldo, i taxi gialli si fermano ad ogni angolo e la tariffa minima è di 7.000 COP (2,3 USD), che è quanto costa arrivare alle principali attrazioni o a Bocagrande dal centro storico.

Come arrivare a Playa Blanca da Cartagena de Indias

Se ti trovi a Cartagena e vuoi andare in spiaggia (non quella della città, ma una di quelle spiagge che vengono in mente quando si pensa ai Caraibi), Playa Blanca è l’opzione giusta. Puoi arrivarci in barca (60.000 COP a persona, da Bocachica); in taxi (70.000 COP per il viaggio) o in autobus + mototaxi (tra 20.000 e 22.000 COP a persona).

Per prendere l’autobus devi andare fino al ponte di India Catalina e da lì prendere la linea di trasporto pubblico fino a Pasacaballos (circa un’ora e un quarto di viaggio). Una volta a Pasacaballos, prendi un mototaxi o un taxi se viaggi in gruppo fino a Playa Blanca.

Qual è la migliore zona dove alloggiare a Cartagena de Indias?

Anche se Cartagena è una città molto grande (è la quinta città più grande del paese), la zona turistica è molto piccola.

Considerando le principali attrazioni, potremmo dire che ci sono quattro aree principali dove soggiornare: la Città Vecchia (San Diego), Getsemaní, Bocagrande e La Boquilla. Ecco i dettagli:

Centro Storico (San Diego)

Una volta era inaccessibile per i viaggiatori con un budget limitato, ma la tendenza è cambiata.

Dalle boutique hotel fino agli ostelli con camere condivise, la città vecchia di Cartagena offre tutto. Il vantaggio di soggiornare in questo luogo è svegliarsi nel cuore della storia (oltre ad essere vicino ai musei, ai migliori ristoranti e alle mura stesse).

Ha il suo fascino, senza dubbio. Lo svantaggio è che si tratta di una zona commerciale, con poca autentica vita locale.

Se è ciò che stai cercando, ecco le mie raccomandazioni sugli hotel:

– Hostel República: Se hai in mente di viaggiare a Cartagena per la festa, questo è il posto giusto. Anche se il prezzo è alto per essere un ostello, le camere sono ben attrezzate e il servizio è impeccabile.

  Medellín o Bogotá: quale città scegliere per un viaggio indimenticabile?

Durante la stagione alta, il luogo pullula di viaggiatori (è uno degli ostelli più popolari della città). Senza contare la piscina, che è un grande vantaggio.

Se viaggi da solo, è un ottimo posto per incontrare gente. Se viaggi a Cartagena da solo, è un ottimo posto per incontrare gente.

– Casa Heredia Boutique: Come molti altri hotel, questo luogo si trova in una vecchia casa del centro storico che è stata ristrutturata come alloggio, senza perdere lo stile.

Dispone di una piscina all’aperto, che nei pomeriggi caldi è molto apprezzata.

Getsemaní
Secondo me, questa è la migliore zona in cui soggiornare a Cartagena. Si trova proprio “di fronte” alla Città Vecchia ed è il quartiere in cui vivevano gli schiavi e gli ultimi strati della società.

La prima volta che sono stato lì, c’erano solo una o due strade con opzioni per i viaggiatori e il resto era semplicemente un quartiere. Oggi Getsemani si è aperto molto di più al turismo e, anche se ci sono forti movimenti dei residenti per evitare la gentrificazione, il luogo sembra aver trovato un equilibrio.

È possibile trovare alloggi in vecchie case trasformate in hotel e allo stesso tempo godere della vita locale che anima i marciapiedi o la Plaza de la Trinidad di notte. A mio parere, l’ultima volta ho trovato Getsemaní molto più bello rispetto alla Città Vecchia e mi è sembrato il posto migliore in cui soggiornare a Cartagena.

Ecco le mie raccomandazioni sugli hotel della zona:

– Medialuna Hostel: È un classico di Getsemaní. Ci siamo fermati lì in uno dei nostri viaggi ed è un punto di riferimento.

Ha anche una piscina.

Bocagrande
È la parte nuova della città, con grattacieli, centri commerciali, vetrate specchiate e hotel di catena internazionale. Il vantaggio è che è vicino alla spiaggia.

Oltre a questo, può essere un luogo interessante da visitare, soprattutto per il contrasto tra la modernità e le cupole delle chiese coloniali. Non lo sceglierei come luogo in cui alloggiare, poiché bisogna prendere un taxi per tutto.

La Boquilla
Qui si trovano molti resort con accesso diretto alla spiaggia e qui ho soggiornato durante il mio secondo viaggio a Cartagena (mi era stato offerto da parte dell’ente del turismo, e mi sembrava di passare da “principessa vagabonda” a “regina del resort” in un batter d’occhio).

  'Spin-off alla scoperta degli acquisti in Colombia: Cosa si può comprare nel paese sudamericano?'

Non dirò che non mi è piaciuto perché mentirei (chi non ama qualche giorno di all inclusive?), ma è stata un’esperienza completamente diversa e non la consiglierei per un primo viaggio: tutto di interessante si trova al di fuori e lontano dall’hotel. Se vuoi comunque fare questo tipo di vacanza a Cartagena, ti consiglio di alloggiare a Las Américas; non per essere lontano, ho visitato le cose più belle della città.

Dove e cosa mangia a Cartagena

Come in ogni città turistica, a Cartagena c’è di tutto.

Dalla cucina tradizionale tipica fino ai ristoranti di cucina italiana, sushi bar, food truck o ristoranti peruviani di ceviche. La città vecchia è un mix per tutti i gusti e portafogli.

Se parliamo di cibo tipico di Cartagena (ad un prezzo conveniente), in città è possibile trovare menù a circa 15.000 COP (circa 4 USD).

Un menù include una zuppa (sì, lo so cosa stai pensando: chi vuole mangiare una zuppa con una temperatura media di 25° all’ombra?, ma prova a gustarla e poi mi dirai), piatto principale (di solito carne o pollo con riso, patacones o fagioli e insalata) e bevanda (se non è un succo naturale, sarà acquapanela). Se il menù non ti piace, puoi scegliere piatti più elaborati a circa 15.000-20.000 COP.

Se preferisci bere qualcosa, ecco due (o meglio, tre) raccomandazioni:
Di fronte a Plaza de la Trinidad c’è un piccolo bar con due o tre tavoli (si trova diagonalmente rispetto all’ingresso della chiesa, non è quello d’angolo) che offre sempre 2×1 sui drink.

La cosa bella è che puoi andarci in coppia e richiedere due drink diversi e lo stesso si applicherà allo sconto (non è necessario prendere due drink uguali per persona). È un bel posto in cui sedersi e passare il pomeriggio e il daiquiri alla fragola è il migliore.
– Se cerchi qualcosa di più elegante, Alquímico è un bar molto alla moda (e ha la migliore vetrina che abbia mai visto da molto tempo).

Tutti ti consiglieranno di andare al Café del Mar. Se mi chiedi un consiglio, non vale tanto la pena: voglio dire, l’atmosfera è molto cool, ma i prezzi sono troppo alti.

Puoi goderti lo stesso tramonto e ascoltare la stessa musica due passi più avanti, bevendo una birra dai venditori ambulanti per un terzo (o un quarto) di quello che costa qualsiasi cosa lì.

Altre cose da provare durante un viaggio a Cartagena:

– Deditos de queso. Uno snack da passeggio. Costano poco e sono una dipendenza.
– Pan de bono. Oh mio Dio, il pan de bono, dammene 5000 pezzi per favore.

  In quanti giorni posso scoprire la magia di Santa Marta?

Ci sono molti posti dove comprarlo, ma senza dubbio il migliore è “Esquina del Pan de Bono”, che come indica il nome è dedicato non esclusivamente, ma specialmente a questa delizia. Si trova diagonalmente all’università, dentro la città vecchia.

– Avena.È ottima come bevanda fresca o per colazione ed è fatta in casa al 100%. La puoi trovare nei negozi e la riconoscerai perché viene venduta in bottiglie riempite. È la cosa migliore.

Cosa vedere e cosa fare a Cartagena

Se non ti sei stancato dopo tutte le camminate e le cene finora, ti lascio un elenco breve delle attrazioni più importanti da non perdere durante un viaggio a Cartagena:

Città Vecchia

Non c’è bisogno nemmeno di menzionarla. Più che da visitare, la Città Vecchia è un posto inevitabile: non c’è modo di viaggiare a Cartagena e non perdersi il centro storico.

Per girarla ci sono molti modi: puoi fare un tour, salire su una carrozza (cosa che sconsiglio vivamente, mi sembra una crudeltà) o camminare senza una meta precisa.

Museo Navale

Parlare della storia di questa città significa parlare del suo legame con il mare. Per questo motivo, il Museo Navale è una delle attrazioni imperdibili di Cartagena.

Anche se le navi non siano di tuo massimo interesse, la collezione di repliche delle navi e le storie degli attacchi dei corsari rendono la visita didattica e molto interessante.

Palazzo dell’Inquisizione

Anche il ruolo della Chiesa cattolica è stato fondamentale. Il palazzo, dove oggi si trovano il Museo e l’Archivio Storico, è una delle facciate più rappresentative della città.

Se ti interessa, c’è anche un museo dedicato ai metodi utilizzati all’epoca per torturare le persone accusate di stregoneria (personalmente, penso che ci siano cose molto più spettacolari da vedere).

Chiesa di San Pedro Claver

Un altro punto di riferimento della città, questa chiesa è dedicata al missionario gesuita che è passato alla storia per il suo impegno nel alleviare le sofferenze degli schiavi. È considerato un difensore dei diritti umani e le sue spoglie si trovano all’interno della chiesa.

Tre cose che raccomando di fare in questo luogo: andare una domenica per vedere un matrimonio (e godersi la chiesa in piena attività), mangiare una arepa al formaggio dal carretto dell’angolo e scattare una foto tipica con la cupola della cattedrale sullo sfondo.

Piazza Santo Domingo

È un punto di incontro durante la notte. I ristoranti e i caffè che la circondano danno vita a questo luogo, dove spesso ci sono anche spettacoli di strada organizzati per i turisti.

  Le attrazioni mozzafiato di Isla Barú: cosa fare?

Non perderti la statua di Botero di fronte alla chiesa.

Castello di San Felipe Barajas

È la fortezza più grande che la Spagna aveva nel Nuovo Mondo e si possono ancora osservare i cannoni, i tunnel e le torri di avvistamento. Se sei interessato alla storia, visita il castello: la sua costruzione è imponente e mostra la costante minaccia che Cartagena subiva da parte dei pirati e dei corsari.

Solo una cosa: vai presto perché il sole è molto forte.

Tour di García Márquez

In molti siti si consiglia di visitare la casa di Gabriel García Márquez, ma personalmente non l’ho trovata così speciale (considerando che non è aperta al pubblico e che la facciata non è spettacolare). Quello che consiglio vivamente è fare il tour dedicato alla vita e all’opera di questo scrittore.

Se ti piace l’opera di García Márquez, dedicati un pomeriggio (dura quasi tre ore) e fallo. Non è la stessa cosa camminare alla cieca che saper dire: “Qui è dove Florentino e Fermina si lasciavano le lettere” o “Qui è dove il cane ha morso Cierva María”.

Se vuoi assicurarti il tuo posto, puoi prenotare il tour di García Márquez qui. Viaggiare a Cartagena e non immergersi nell’opera letteraria di Gabo sarebbe davvero un grande peccato.

Getsemaní

Se hai letto questo post, penso che sia chiaro che questa è la mia parte preferita della città.

La prima volta che sono venuto, il vecchio quartiere degli schiavi aveva appena una o due strade “turistiche”. Non era menzionato nelle guide e, anche se la zona era tranquilla e caratterizzata dalla vita familiare delle sue strade, molti si sentivano intimiditi dalle prostitute che offrivano i loro servizi in pieno giorno e preferivano evitarlo (un peccato, perché era la cosa più autentica della zona e il lavoro sessuale non disturbava nessuno).

Oggi, sette anni dopo, Getsemaní sembra aver trovato l’equilibrio tra la vita locale e il turismo, con un’impronta propria e totalmente diversa da quella della Città Vecchia. Insisto: è il posto dove soggiornare e godersi la vita notturna più autentica.

Ammirare il tramonto dalla baia (e anche se non c’è il sole)
Dal Molo dei Pegasos partono imbarcazioni che offrono diversi tipi di tour: con cena, con festa, viaggi brevi, viaggi più lunghi.

Noi abbiamo fatto una gita con Sibarita del Mar di un’ora e mezza ed è stato il tempo perfetto per ammirare la città illuminata, godere di qualche drink e tornare in tempo per cenare in città.

  Le sorprendenti caratteristiche del caffè colombiano in un solo sorso!

Visitare le Isole del Rosario

Come ben sai, per me è meglio dedicare qualche giorno a Playa Blanca. Tuttavia, se hai poco tempo e vuoi fare un’escursione di un’intera giornata, molte agenzie offrono tour che includono visite a diverse isole, pranzo e tempo per fare snorkeling in spiaggia.

Ecco alcune di queste:

– Puoi prenotare un’escursione di un’intera giornata a Playa Blanca
– Oppure, se preferisci qualcosa di più tranquillo ma non troppo affollato, puoi fare un’escursione all’Isola del Pirata.
– Oppure visitare l’esclusiva Isola del Encanto, che fa parte dell’arcipelago.

Altre escursioni da fare da Cartagena:

– Tour gastronomico con lezione di cucina: se sei amante del cibo e vuoi anche conoscere la storia, gli ingredienti e le ricette, questa potrebbe essere un’ottima opzione. Dal mercato locale di Bazurto alla preparazione di un tipico piatto locale.
– Tour in bicicletta per la città, visitando i quartieri più importanti.
– Escursione al Volcán del Totumo: hai voglia di tuffarti in un fango con proprietà curative? (O divertirti nel tentativo).

Questa escursione è abbastanza comune quando si viaggia da Cartagena al Parco Nazionale di Tayrona, ma è anche possibile farla direttamente dalla città.
– Tour a San Basilio de Palenque: se ti piace la storia, questa escursione è imperdibile. È, nientemeno, che il primo villaggio libero delle Americhe, dove si stabilivano gli schiavi che scappavano da Cartagena.

Le loro case colorate riflettono lo spirito di coloro che hanno sacrificato la vita per la libertà.

Non devi viaggiare a Cartagena de Indias senza…

– Crema solare. Anche se viaggi in periodo di piogge, anche se c’è nuvoloso, anche se non sopporti il pasticcio.

Il sole è terribile e le scottature possono rovinarti le vacanze.
– Occhiali da sole, per non sembrare cinesi.
– Adattatore universale. Le prese in Colombia sono a due pin piatti, meglio essere pronti.
– Assicurazione sanitaria.

Non tutti gli stomaci resistono e meglio essere preparati per le emergenze. Puoi trovare opzioni molto convenienti con una copertura più che sufficiente.
– Aver letto García Márquez.

Bene, lo so, non è essenziale. Ma leggi almeno “D’amore e altre demoni”, che non è molto lungo e si svolge nella città.
– Repellente per insetti.

Lo apprezzerai in spiaggia.

Al resto, Fai con le tue parole, usa sinonimi. Aggiungi formato HTML, usa e per le parole chiave importanti, gli header, i paragrafi, le virgole, i ritorni a capo.

Prenota qui il tuo volo