Skip to content

Sosta in aeroporto, cosa dovresti sapere?

 

Fare scalo in aeroporto è qualcosa che tutti abbiamo avuto o dovremo affrontare ad un certo punto del nostro viaggio aereo.

Ed è che se vuoi ottenere le migliori offerte di volo, dovrai presumere che gli scali siano inevitabili e che ci siano alcune indicazioni che dovresti conoscere.

Quindi, se hai intenzione di viaggiare presto in aereo e vuoi che tutto vada per il meglio, ti consigliamo di prestare attenzione a questo post in cui rispondiamo ad alcuni dei dubbi più comuni dei viaggiatori.

sosta in aeroporto

Cosa succede ai bagagli durante una sosta?

Il bagaglio è una delle cose che porta la maggior parte dei viaggiatori alla testa quando viaggia su aerei diversi e fa scalo.

Dove sono le mie valigie? Cosa ho a che fare con loro? Come arrivano a destinazione?

A meno che tu non stia viaggiando solo con un bagaglio a mano o uno zaino, questa è una delle domande più frequenti quando si tratta di soste in aeroporto.

Se hai acquistato l’intero viaggio in un unico biglietto aereo, devi sapere che il modo per imbarcare la tua valigia su un volo con scalo non è troppo lontano da un volo diretto o aggiuntivo.

Ed è che, a meno che la compagnia aerea non esprima chiaramente il contrario, nei casi in cui dovrai fare uno scalo, dovrai solo controllare la tua valigia all’aeroporto di origine.

Le compagnie aeree che offrono pacchetti con scalo di solito si prendono cura del tuo bagaglio per l’intero viaggio.

Successivamente, il personale della compagnia aerea si occuperà del trasferimento dei bagagli da un aereo all’altro in modo che i bagagli arrivino a destinazione con te.

Ricordatevi quindi di portare tutto il necessario per il viaggio nel bagaglio a mano.

cosa succede con la valigia quando si effettua una sosta

È molto raro che tu debba ritirare la tua valigia all’aeroporto dove intendi fare scalo. Anche se questa situazione potrebbe verificarsi se si tratta di compagnie aeree diverse o se hai acquistato i voli separatamente.

Ma in questo caso, dovrai prenderlo sul nastro e registrarlo di nuovo allo sportello corrispondente al volo successivo. In questo caso avrai bisogno di più tempo per la sosta.

Hai ancora dei dubbi su cosa succede al tuo bagaglio registrato quando effettui un volo con scalo?

La cosa più semplice è chiedere direttamente al banco del check-in e controllare che il codice dell’aeroporto di destinazione appaia sull’etichetta che attaccano alla valigia per spedirla in stiva.

Ad esempio, se hai un volo da Madrid a Bangkok e hai uno scalo a Istanbul, assicurati che al momento del check-in nella tua valigia apportino l’etichetta con il codice dell’aeroporto di destinazione finale. cioè BKK dall’aeroporto internazionale di Suvarnabhumi.

Cosa succede se perdo un volo in coincidenza?

  Quanti bagagli possono essere trasportati su Avianca?

Perdere un volo in coincidenza è più comune di quanto si pensi, poiché spesso i ritardi si verificano per motivi indipendenti dalla volontà dei passeggeri o delle stesse compagnie aeree.

Tuttavia, nel caso in cui tu abbia la sfortuna di perdere una coincidenza durante uno scalo aereo, è molto importante che ti occupi delle cause che hanno prodotto tale perdita.

Se perdi un volo per motivi imputabili a ritardi di voli precedenti o per altri motivi imputabili alla compagnia aerea, devi contattare la compagnia aerea stessa che ti deve iscrivere sul volo successivo o chiedere un qualche tipo di risarcimento per te.

In tal caso, ti consigliamo di dare un’occhiata al nostro post su come richiedere un volo cancellato o con ritardo.

Nel caso in cui perdi una coincidenza a causa di un tuo errore, è meglio contattare la tua compagnia aerea per richiedere un posto sul volo successivo.

In questo caso, è molto improbabile che la compagnia aerea ti rilasci una carta d’imbarco gratuita e quindi è molto probabile che tu debba pagare il biglietto.

cosa fare se un volo è in ritardo

Come funziona il controllo di sicurezza sui voli con scalo?

I controlli di sicurezza sui voli con scalo sono una questione abbastanza diffusa, poiché non tutti gli aeroporti adottano gli stessi sistemi e procedure.

La cosa più comune è che quando fai uno scalo e non lasci la zona dove è atterrato l’aereo, non ti fanno più passare i controlli di sicurezza.

Tuttavia, questa regola si applica solo nel caso in cui il luogo di origine e il luogo di destinazione si trovino all’interno dello stesso paese.

Nel caso in cui effettui una sosta all’aeroporto di un Paese diverso dal Paese di origine o di destinazione, è molto probabile che ti facciano rifare i controlli di sicurezza (anche se non esci dall’area o dal terminal nel che l’aereo è atterrato).

Cosa sono i passeggeri in transito?

I passeggeri in transito sono proprio coloro che effettuano soste tra il luogo di origine e il luogo di destinazione.

In altre parole: passeggeri in transito sono coloro che effettuano scali di durata inferiore alle 24 ore e che riprendono il viaggio con la stessa compagnia aerea o con una diversa.

Come fai a sapere dove andare su un volo con scalo?

Non preoccuparti di questo passaggio. All’uscita dal primo aereo dovrai seguire le indicazioni « Passeggeri in transito » o «Passeggeri in trasferimento». Può anche essere indicato come «Collegamenti di volo».

Queste istruzioni ti porteranno nell’area “duty free” dell’aeroporto, dove dovrai controllare sullo schermo il gate d’imbarco, l’orario e lo stato del tuo nuovo volo.

Oppure nel caso in cui ti facciano uscire dall’area di imbarco, rientra attraverso il controllo di sicurezza ripetendo tutti i passaggi di un normale volo.

Quanto tempo ci vuole per fare una sosta in aeroporto?

Quindi quanto dovrebbero essere lunghe le scale?

Se effettui lo scambio in un grande aeroporto, come nel caso di una sosta all’aeroporto di Atlanta,Londra, Parigi, Barcellona, ​​Istanbul. e molti altri, ci vorranno almeno due ore.

In questo modo ti assicurerai di avere abbastanza tempo per passare i controlli, aspettare lunghe code e raggiungere l’aereo successivo.

A questo puoi aggiungere del tempo se hai bisogno di fermarti a mangiare, comprare qualcosa, ricaricare i tuoi dispositivi elettronici, pulire un po’.

Cosa sono i voli con scalo o scalo gratuito?

Gli scali sono una tecnica utilizzata dalle compagnie aeree per farti sostare per più di 24 ore in un luogo diverso dalla tua destinazione.

Ciò significa che al prezzo di un biglietto avrai la possibilità di conoscere più di un luogo. Nello specifico, la città in cui si effettua una sosta.

Per trovare questi tipi di voli, devi cercare e sapere come trovarli.

E il grande vantaggio è che molte volte sono le stesse compagnie aeree a farsi carico delle spese di alloggio. Ecco perché gli scali possono essere una fantastica opzione per le vacanze.

Se vuoi saperne di più sulle scale per scalo, te lo spieghiamo qui.

come scalare

Cosa fare in aeroporto durante una lunga sosta?

L’intrattenimento negli aeroporti è un problema che è stato risolto in modo esponenziale negli ultimi anni.

In passato gli aeroporti erano piccoli e limitati alle funzioni di trasporto che li caratterizzano. Tuttavia, ora gli aeroporti sono pieni di negozi o ristoranti dove puoi condurre una vita relativamente normale mentre aspetti di prendere il tuo prossimo volo.

Gli aeroporti sono diventati un luogo perfetto per acquistare souvenir che non hai avuto il tempo di acquistare durante il tuo soggiorno a destinazione, per assaggiare cibo internazionale, pianificare un itinerario di viaggio verso la tua destinazione, riposarti, cogliere l’occasione per rispondere alle e-mail.

Inoltre gli aeroporti sono dotati di aree di sosta e terminal dove ricaricare i propri dispositivi elettronici e sono sempre di più gli aeroporti con Wi-Fi gratuito. Il che amplia notevolmente le opzioni di intrattenimento.

Lo sapevi all’aeroporto Madrid-Barajas Adolfo Suárez c’è un servizio navetta che parte ogni 15 minuti e ti porta nel centro della capitale?

È un’altra forma di intrattenimento. Quindi, per una sosta a lungo termine, potrebbe essere una buona opzione fare una sosta all’aeroporto di Madrid.

miglior aeroporto d'europa londra heathrow

Quali sono gli aeroporti migliori e peggiori al mondo per le soste?

Alcuni dei migliori aeroporti per fare scalo sono l’ Aeroporto di Dallas, in Texas, l’ Aeroporto di Changi (Singapore), l’ Aeroporto Internazionale di Incheon, a Seoul, l’ Aeroporto Internazionale di Haneda, a Tokyo o l’ Aeroporto Internazionale di Hong Kong, in Cina.

Questi aeroporti sono come mini città e alcuni hanno centri commerciali, musei, parchi giochi, innumerevoli negozi e ristoranti, palestre, casinò, piscine.

Per quanto riguarda il peggio, alcuni sono l’ aeroporto internazionale Simón Bolívar, in Venezuela, l’aeroporto internazionale di Tribhuvan, a Kathmandu, in Nepal o alcuni aeroporti in Grecia, come l’ aeroporto nazionale di Santorini/Thira o gli aeroporti internazionali di Chania e Heraklion, a Creta.

Sono considerati uno dei peggiori a causa della scarsa segnaletica, della mancanza di pulizia o della mancanza di intrattenimento per i passeggeri.

Pertanto, è importante poter scegliere l’aeroporto dove fare scalo, in modo da rendere le lunghe attese il più piacevoli possibile e vivere un’altra esperienza di viaggio

Ecco un post con la classifica dei migliori e peggiori aeroporti del mondo.

Puoi lasciare l’aeroporto con un volo in coincidenza?

Non è consigliabile lasciare l’aeroporto con un volo in coincidenza. A meno che tu non sia un forte fumatore o le ore di attesa siano abbastanza lunghe per visitare la città in cui si trova l’aeroporto.

Partire dall’aeroporto con un volo in coincidenza è raro perché spesso passare di nuovo tutti i checkpoint richiede molto tempo, soprattutto negli aeroporti più grandi.

Nonostante questo e il fatto che la stragrande maggioranza degli aeroporti si trova in zone disabitate lontane dalla città, ce ne sono alcuni, come l’ Aeroporto di Amsterdam-Schiphol, che si trovano nel cuore dell’area urbana.

Quindi, quando fai uno scalo all’aeroporto di Amsterdam, puoi andare e venire a tuo piacimento per prendere un po’ d’aria fresca o qualunque cosa ti serva.

Un’altra opzione è quella che abbiamo menzionato sopra per utilizzare il servizio di trasporto con collegamento al centro delle città, come quello di Madrid, che impiega solo circa 40 minuti.

volo in coincidenza cosa fare

Di quali documenti ho bisogno per effettuare uno scalo in aeroporto?

Sebbene ci siano paesi che non lo richiedono, è comune che alcuni richiedano i requisiti di immigrazione per fare scalo in essi.

Un esempio di questi requisiti di immigrazione è l’ ESTA negli Stati Uniti. Che è un permesso di transito per tutti i cittadini appartenenti a un Paese che partecipa al Visa Waiver Program.

D’altra parte, i cittadini di paesi che non fanno parte di questo programma hanno bisogno di un visto C1 per poter essere passeggeri in transito in qualsiasi aeroporto degli Stati Uniti.

Pertanto, poiché ogni paese ha le sue regole per i requisiti di immigrazione, ti consigliamo di dare un’occhiata alle regole e ai documenti necessari dei paesi in cui farai scalo, per evitare problemi alla dogana.

Cos’altro bisogna tenere in considerazione per effettuare uno scalo in un aeroporto?

Oltre a tutto ciò che abbiamo menzionato sopra, ci sono altri piccoli consigli che dovresti prendere in considerazione affinché tutto proceda correttamente durante il tuo viaggio in aereo con scalo:

  • Al momento dell’acquisto del biglietto, controlla i terminal di tutti i voli, e prova a scegliere che lo scalo arrivi e parta dallo stesso terminal. A volte, la sosta avviene nella stessa città ma non nello stesso aeroporto o terminal, il che richiede molto più tempo e mezzi di trasporto. Ad esempio, quando fai scalo all’aeroporto di Heathrow (Londra) puoi spostarti da un terminal all’altro grazie a un treno navetta, che sebbene sia gratuito, è tempo su cui devi contare.
  • Inoltre, i grandi aeroporti o gli aeroporti che si trovano in un punto di transito chiave, come l’ aeroporto di Istanbul, sono generalmente molto trafficati, e quindi, in attesa dei controlli di sicurezza e doganali, spesso hanno lunghe code di viaggiatori. Qualcosa di cui dovresti anche tenere conto per calcolare il tempo.
  • Tieni presente che anche se è solo un aeroporto di transito, dovresti anche informarti sulle leggi sull’ingresso e l’uscita di cibo, medicinali, sostanze pericolose.
  • Se cambi compagnia aerea quando fai scalo, ricordati di controllare le misure consentite nel bagaglio a mano del volo successivo, in quanto potrebbero essere più restrittive del primo. Questo punto di solito non viene preso in considerazione e potrebbe farti pagare le tasse in aeroporto per il superamento del bagaglio.
  • Inoltre, tieni presente la valuta utilizzata all’aeroporto di scalo. Può darsi che sia una valuta diversa da quella del paese di origine e di destinazione e devi cambiare valuta proprio lì in aeroporto se hai bisogno di acquistare qualcosa.

come fare una sosta in aeroporto

Tenendo conto delle ore trascorse e delle procedure da svolgere presso l’aeroporto di transito, dovrai valutare se è conveniente per te effettuare uno scalo in aeroporto o prenotare un volo diretto verso la tua destinazione, e quindi pagare un prezzo più alto.

Prenota qui il tuo volo