Skip to content

Trasportare un drone nel bagaglio di una compagnia aerea, cosa dovresti sapere?

 

La tecnologia avanza così velocemente che molte volte supera le informazioni ufficiali fornite. È il caso di uno dei dubbi che ci poni sempre di più; se puoi trasportare un drone nel bagaglio dell’aereo o meno, e in questo caso cosa devi sapere per trasportarlo.

Un drone o drone (in inglese) è un oggetto di grande pregio con il quale sicuramente non sei disposto a rischiare. Quindi di seguito cercheremo di spiegare il più chiaramente possibile tutto ciò di cui dovresti tenere conto quando attraversi l’aeroporto.

Come portare correttamente un drone sull’aereo

Ci sono diverse domande che si ripetono quando ci si trova in questa situazione, sia prima del viaggio che una volta a destinazione. E la verità è che non esiste ancora una regolamentazione globale specifica per il trasporto di droni sull’aereo.

Ma ti abbiamo già detto che le cose di cui devi tenere conto se vuoi trasportare un drone nel bagaglio dell’aereo sono:

  1. La compagnia aerea con cui voli e gli oggetti vietati.
  2. il bagaglio consentita sulla compagnia aerea con cui voli.
  3. Le normative specifiche per il volo di droni nel paese in cui ti rechi.

Si può trasportare un drone nel bagaglio a mano?

Sì, puoi portare un drone nel bagaglio a mano senza alcun problema nella stragrande maggioranza delle compagnie aeree, poiché è considerato un dispositivo elettronico, proprio come un laptop.

Ad esempio, puoi trasportare un drone nel bagaglio a mano su Alitalia, Iberia, Iberia Express, Vueling, Ryanair, Qatar Airways, Air France, American Airlines.

Ovviamente tieni sempre presente le condizioni indicate dalla compagnia aerea con cui viaggi, in termini di peso, misure dello zaino dove porti il ​​drone e numero di pezzi ammessi.

Se, ad esempio, porti il ​​tuo drone insieme a tutti gli accessori in uno zaino a mano e viaggi con una compagnia aerea che ammette solo un bagaglio a mano, dovrai imbarcare il resto del bagaglio.

  Air Europa: la compagnia aerea a basso costo di Air Europa

Oppure, se la tua compagnia aerea consente due bagagli, considera che normalmente è consentito un bagaglio principale più grande e uno sostanzialmente più piccolo.

È possibile trasportare un drone nel bagaglio da stiva?

Anche se abbiamo visto che non ci sono problemi nel trasportare un drone nel bagaglio a mano, la verità è che le batterie al litio (LiPo) sono considerate un articolo pericoloso sugli aerei.

Per motivi di sicurezza, questi non sono ammessi all’interno della stiva dell’aeromobile, quindi è corretto non trasportare un drone nel bagaglio da stiva e portarlo tutto insieme nel bagaglio a mano.

Potresti separare le batterie, portarle con te in cabina e fare il check-in del drone, ma perché correre il rischio che gli succeda qualcosa nella stiva?

Lo stesso accadrebbe nel caso in cui tu abbia qualsiasi altro dispositivo elettronico che funzioni con una batteria al litio.

Esiste invece una compagnia aerea che non consente il trasporto del drone e dei suoi accessori nel bagaglio a mano, ma nel bagaglio da stiva in stiva. Questo è Fly Emirates.


Quindi cosa dovresti tenere in considerazione per portare le batterie al litio di un drone sull’aereo?
  • Le batterie devono essere caricate fino a un massimo del 30%.
  • L’ideale è consultare direttamente le condizioni della compagnia aerea, poiché il numero di batterie consentite può variare. Ma secondo IATA ( International Air Transport Association ), nel bagaglio a mano sono consentite al massimo 2 batterie di riserva per passeggero.
  • Viene inoltre indicato che devono essere separati dal drone, protetti singolarmente per evitare cortocircuiti e, se possibile, in compartimenti separati.
  • La maggior parte delle compagnie aeree consente batterie di un massimo di 100 Wh senza autorizzazione e 160 Wh con autorizzazione espressa. Non saranno accettate batterie superiori a 160 Wh. Per darti un’idea, il DJI Phantom 3 Professional ha una batteria da 68 Wh e il DJI Phantom 4 Pro ha una batteria da 89,2 Wh.
  • In nessun caso si possono trasportare batterie danneggiate.

Poiché si tratta di una nuova tecnologia e non ci sono ancora molte informazioni, se hai ancora domande, ti consigliamo di contattare direttamente la compagnia aerea in questione.

Come trasportare facilmente un drone e tutti i suoi accessori in aereo?

Salvo quanto appena accennato sulle batterie al litio, il resto degli accessori per droni, come eliche, cavi, kit filtri, comandi, schede di memoria, tappetini di atterraggio. puoi trasportarli senza problemi sia nel bagaglio a mano che in stiva Bagaglio.

Nonostante questo, un drone è comunque un oggetto fragile, e uno dei modi migliori per trasportarlo correttamente quando si viaggia in aereo o in qualsiasi altro modo è in uno zaino professionale per droni.

Ce ne sono di specifiche per un modello e una marca, rigide, semirigide, impermeabili, con scomparti per trasportare anche la macchina fotografica professionale e con un’ampia fascia di prezzo. Da parte nostra consigliamo:

Lo zaino Smatree per DJI Mavic Pro e Go Pro Hero, con la capacità di riporre in sicurezza entrambi i dispositivi elettronici con i relativi accessori, oppure la custodia DJI Mavic Pro per trasportare il tuo drone in modo compatto.

Un’altra opzione è lo zaino per trasportare il drone Parrot Bebop 2 FPV insieme agli occhiali virtuali VFR, lo zaino Smatree per DJI Phantom 4, con una grande capacità per trasportare questo drone, i suoi accessori e persino un tablet, e lo zaino per Xiaomi Drone 4K, uno dei più economici che troverai.

Oppure, se stai cercando di trasportare il tuo drone in uno dei marchi più affidabili di zaini tecnologici, ti consigliamo lo zaino Lowerpro DroneGuard CS300.

Tutti questi zaini, oltre ad essere validi come bagaglio a mano in base alle loro misure, permettono di trasportare un drone sull’aereo in modo ordinato e lo proteggono da possibili urti oltre che da sbalzi di temperatura, liquidi, graffi.

È sicuramente qualcosa su cui non dovresti lesinare se vuoi spostarlo comodamente da un luogo all’altro, oltre a evitare qualsiasi problema con un oggetto così speciale e prezioso.

Una volta a destinazione, potrò pilotare il mio drone?

È importante conoscere le regole del volo con i droni nel paese o nell’area che stai per visitare, poiché alcuni paesi potrebbero essere più permissivi di altri o addirittura in alcuni potrebbe essere totalmente vietato pilotarli.

Ma in generale, dovresti tenere presente che:

  • L’uso dei droni è limitato su aeroporti, aeroporti, zone di sicurezza, zone militari, città (di solito è necessaria l’autorizzazione), gruppi di persone, alcuni parchi nazionali e aree altamente turistiche. Così come i voli notturni.
  • C’è un’ampia differenza nei permessi quando si tratta di pilotare un drone per hobby o per scopi commerciali.

Per quanto riguarda le normative sui droni in alcuni paesi:

  • In Europa non ci sono ancora normative in vigore, anche se ci sono alcune normative e il divieto assoluto di pilotare un drone di notte.
  • Negli Stati Uniti è necessario iscriversi alla FAA ($ 5) e avere un’assicurazione contro gli infortuni.
  • In Brasile è inoltre necessario registrarsi sul sito ANATEL e pagare 200 Real in anticipo.
  • In Thailandia, devi registrare il drone con 2 mesi di anticipo, avere un’assicurazione di volo e un certificato di non aver commesso un crimine nel paese.
  • In Messico esistono normative diverse a seconda del peso del drone.
  • In Marocco, a causa della legge antiterrorismo, è totalmente vietato pilotare un drone ed è penalizzato con multe e anche anni di reclusione.
  • In Ecuador, i droni fino a $ 800 possono entrare senza dover pagare un’aliquota fiscale elevata.

 

  15 articoli da viaggio che ti aiuteranno a mettere tutto nel tuo bagaglio a mano

Prenota qui il tuo volo