Skip to content

Visita le cascate dell’Iguazú: tutto ciò che devi sapere

 

Sebbene tutti conoscano le cascate dell’Iguazú, è necessario visitarle di persona per essere pienamente consapevoli della loro grandezza. Se hai intenzione di viaggiare attraverso l’Argentina o il Brasile, ti abbiamo già avvertito che questa è una tappa obbligatoria lungo il percorso, e di seguito ti mostreremo come visitare le cascate dell’Iguazú sia dal lato argentino che da quello brasiliano; come arrivare, dove alloggiare, quando andare, cosa portare, cosa fare.

Dove si trovano le cascate dell’Iguazú?

Come forse saprai, le cascate dell’Iguazú sono state elette dall’UNESCO come Patrimonio dell’Umanità e anche come una delle 7 Meraviglie Naturali del Mondo. E non è da meno.

Questo gioiello della natura si trova nel Parco Naturale delle Cascate dell’Iguazú, proprio al confine tra Argentina e Brasile.

Sono completamente inseriti nelle aree protette del Parco Nazionale dell’Iguazú in Argentina (provincia di Misiones) e del Parco Nazionale dell’Iguaçu in Brasile (Stato del Paraná).

Quindi, se vuoi visitarli per intero (completamente consigliato) dovrai calpestare entrambi i paesi. Ma non preoccuparti, è uno dei luoghi più visitati al mondo e tutto è preparato affinché tu possa visitare facilmente le cascate dell’Iguazú.

cascate di iguazu dove sono

Come raggiungere le cascate dell’Iguazú?

Le due città più vicine alle cascate sono Puerto Iguazú, in Argentina e Foz do Iguaçu, in Brasile, quindi la strada per raggiungere le cascate dell’Iguazú dipenderà da quale di queste due città andrai e ovviamente dal tuo luogo di residenza. origine.

Ad esempio, per fare un viaggio a Iguazú dalla Spagna, il modo più fattibile è attraverso Buenos Aires, dove arrivano la maggior parte dei voli intercontinentali che volano in Argentina. A volte, puoi anche trovare voli per Foz do Iguaçú in Brasile, dopo aver fatto scalo in un’altra città del Sud America.

Una volta a Buenos Aires, puoi trascorrervi qualche giorno e poi prendere un volo interno o un biglietto dell’autobus per raggiungere le cascate. La distanza dalla capitale argentina è di 1.300 km, cosa molto comune in questo paese.

  Ryanair UK: la compagnia low-cost che ti porta ovunque!

Tuttavia, puoi trovare voli a prezzi vantaggiosi con Aerolineas Argentinas o effettuare il viaggio nel caratteristico bus cuccetta con prezzi più bassi.

Se, invece, viaggi a Iguazú da qualche parte del Sud America, puoi trovare voli diretti verso gli Aeroporti Internazionali, sia a Puerto Iguazú che a Foz do Iguaçu.



Qual è il periodo migliore per visitare le cascate dell’Iguazú?

Le cascate dell’Iguazú si trovano in una zona di foresta tropicale e durante l’anno attraversano due stagioni:

quando visitare le cascate del guazú

Allora, quando è consigliabile viaggiare alle Cascate dell’Iguazú?

Anche se di solito piove tutto l’anno, i mesi estivi sono solitamente quelli con la maggior parte delle precipitazioni. Ma sono anche i mesi in cui c’è più flusso d’acqua nelle cascate.

L’ideale è che non piova, che si possa fare il tour con la temperatura più piacevole possibile e nonostante abbia un grande afflusso di turisti tutto l’anno, in bassa stagione ci sono meno file per tutto.

Pertanto, il nostro consiglio è di visitare le cascate dell’Iguazú da maggio a settembre, in “bassa stagione”, con prezzi un po’ più abbordabili e temperature più sopportabili per trascorrere una bella giornata nella natura.

Tuttavia, la grandezza e la bellezza di questo luogo ti conquisteranno in qualsiasi momento dell’anno.

Dove alloggiare?

Come abbiamo già commentato, i due paesi più vicini alle cascate e che, quindi, vivono di questo turismo, sono:

Escursione gratuita alle cascate dell'Iguazú

Come visitare le cascate dell’Iguazú?

Poiché il fiume Iguazú funge da confine naturale, lasciando un paese su ogni lato, per vedere le cascate per intero sono necessari almeno due giorni, uno per vedere la parte brasiliana e un altro per vedere la parte argentina.

Su entrambi i lati ci sono passerelle perfettamente posizionate per immergersi completamente nel fascino naturale della zona, godendo di diverse prospettive di tutte le cascate delle Cascate.

L’ordine del tour su entrambi i lati è lo stesso. Inizi a camminare dalla parte settentrionale delle Cascate, godendoti la fauna e la flora autoctone e fermandoti nei numerosi punti panoramici per scattare le foto migliori, fino a raggiungere il punto finale, la Gola del Diavolo delle Cascate dell’Iguazú.

La Gola del Diavolo è quello che viene chiamato il primo salto attraverso il quale inizia a cadere l’acqua del fiume Iguazú. È la più spettacolare di tutte ed è una cascata a forma di U, alta più di 80 metri. La forza con cui l’acqua cade è tale da creare una nuvola di gocce che schizzano e non lasciano vedere il fondo. Per non parlare del suono scioccante delle cascate che scendono.

vai alle cascate di iguazu in argentina

E come visiti ciascuno dei lati delle cascate dell’Iguazú?

Parte argentina

È qui che si trovano la maggior parte delle giostre e la maggior parte dei salti, 275 in totale (80%). Si può dire che entri nel mezzo delle cascate.

Si raggiunge facilmente con bus o taxi, l’ingresso si paga all’arrivo e si possono iniziare a fare i tour abilitati:

cascate di iguazù argentina

Sono tutti facoltativi e ognuno ha diverse viste panoramiche, ma si consiglia, se si è abituati a camminare, di iniziare la mattina presto e di farle tutte.

Si consiglia inoltre di lasciare per ultimo il Treno per la Giungla, in quanto è quello che porta direttamente alla Gola del Diavolo e riceverete questo super spettacolo come grande ricompensa dopo una giornata di camminate.

È impossibile guardarlo e non sentire un solletico allo stomaco!

Condividiamo il video dell’enorme Mirador de la Garganta del Diablo delle Cascate dell’Iguazú in Argentina:

lato brasiliano

Ci sono autobus che attraversano il confine ogni giorno dal Brasile per portare i turisti alle cascate dell’Iguazú. Devi solo mostrare il passaporto alla dogana.

Una volta all’ingresso, si paga il biglietto e si sale su un bus turistico che vi porta direttamente all’inizio del sentiero.

Sebbene sia un percorso più breve, è da dove puoi vedere la parte argentina di fronte, quindi ha delle viste incredibili.

Il percorso si snoda lungo un sentiero di difficoltà molto facile e termina alla famosa Gola del Diavolo, con una passerella che porta davvero alle cascate. È davvero emozionante!

Lì puoi salire in ascensore fino al belvedere superiore e al ristorante e ai negozi di souvenir.

quanti giorni per vedere iguazu

È davvero un posto spettacolare che ti lascerà senza parole, che tu sia un amante della natura o meno.

Affinché tu possa vederlo di persona, condividiamo diversi video del punto panoramico della gola del diavolo alle cascate dell’Iguazú in Brasile e del punto panoramico in cui si trovano gli ascensori.

Vale la pena visitare le cascate dell’Iguazú dall’Argentina o dal Brasile?

Molte persone si chiedono quale lato delle cascate sia il migliore da visitare. In breve, l’80% delle cascate si trova sul lato argentino e la vista più panoramica è sul lato brasiliano. Pertanto, l’ideale è visitare entrambe le parti per vedere le cascate nella loro interezza.

Il prezzo dei biglietti per le cascate dell’Iguazú include l’accesso ai tour, ma se sei interessato (dovresti aggiungere più giorni al tuo viaggio) puoi noleggiare lì all’ingresso, escursioni e attività extra, come safari, birdwatching osservazione, canoa, trekking.

La zona di Iguazú è molto turistica e puoi anche prenotare facilmente online attività naturalistiche o visite guidate alle cascate.

Cosa portare alle cascate dell’Iguazú?

Come avrai visto, quando si parla di turismo naturalistico in una zona tropicale, la cosa ideale da fare quando si preparano i bagagli è portare:

Alcuni consigli per visitare le cascate dell’Iguazú

Oltre a tutto quanto sopra, possiamo consigliarti anche:

Consigli sulle cascate dell'iguazú

Tutti questi suggerimenti per andare alle cascate dell’Iguazú ti aiuteranno sia che tu faccia un viaggio da solo o se assumi un’agenzia o un tour.

La verità è che le cascate sono abbastanza preparate a visitarle da sole e sono accessibili a tutti i tipi di pubblico; famiglie, bambini, anziani.

Potremmo continuare a raccontarvi altre cose da visitare alle Cascate dell’Iguazú, ma l’ideale è scoprirlo da soli, perché è un dono della natura che non lascia nessuno indifferente.

Prenota qui il tuo volo